Dansharian è il nuovo brand che unisce il minimalismo di Danshari alla creatività geniale di Alain Miklitarian al suono dei motto: “Il minimalismo incontra la genialità”. Anche il nome Dansharian indicata questa unione, come ha dichiarato il designer: “il suffisso “IAN” indica nel mio Paese di origine, l’Armenia, ‘figlio di…’. Quindi Dansharian significa figlio di Danshari. Sono dieci anni che non disegno occhiali: mettermi a creare è stato complicato…
Un ritorno battezzato dall’accordo stretto nei giorni scorsi con Danshari Eyewear, brand made in Japan di proprietà di Giuseppe La Boria, friulano doc di Muzzana, che per la sua nuova linea di occhiali ha “scomodato” nientemeno che uno dei più affermati e riconosciuti designer dell’occhiale a livello internazionale UDINE. Che l’occhiale in qualche modo sarebbe rimasto
Si affaccia al mercato Dansharian, il nuovo brand che unisce l’essenzialità di Danshari alla genialità del guru dell’eyewear d’avanguardia: Alain Miklitarian. Il claim scelto per rappresentarlo è infatti la sintesi di questi due mondi: Minimalism meets genius (in italiano: Il minimalismo incontra la genialità). Anche il nome Dansharian sottolinea questo connubio, come ha dichiarato il designer: “il suffisso “IAN” indica nel mio Paese di origine, l’Armenia, ‘figlio
The Genius is back Dopo 10 anni di pausa Alain Miklitarian è tornato al settore che ha contribuito a rivoluzionare alcuni decenni fa. Artefice di questo ritorno è stato l’amico di lunga data Giuseppe La Boria, fondatore di Danshari Eyewear, che l’ha coinvolto e reso protagonista di un nuovo progetto. Oggi a Milano è stata
Il designer francese di origine armena è tornato al suo primo amore, dopo aver venduto il proprio marchio di occhiali a Luxottica, nel 2012: insieme al brand italiano di ispirazione giapponese di Giuseppe La Boria, lanciato poco prima della pandemia e che oggi conta 310 ottici partner, ha realizzato una linea composta da sette modelli ispirati alla
TORNA SU